WONDERKIDZ - Xavi Simons, 2003 (VIDEO)

Condivisioni 217

Xavi Simons,14 anni, piccola taglia, grande personalità, sicura promessa della Masia del Barca

 

Quentin Shay Simons Guerrero, nato ad Amsterdam il 21 aprile 2003, trasferito a 3 anni in Spagna. 

L'entusiasmo di Xavi Simons
L’entusiasmo di Xavi è contagioso

Figlio d’arte: il padre, Regillio Simons, olandese con una carriera non entusiasmante, lo chiama Xavi proprio per quel Xavi (Hernandez) che ricordiamo guidare il centrocampo del più bel Barcellona di sempre e della  Roja più vincente di sempre. 

Un giorno mi trovavo con il fisioterapista quando arrivò Xavi. Gli dissi che i miei genitori mi avevano chiamato così per lui, rise. E’ stato divertente, è il mio idolo indiscusso.

Ha iniziato a giocare a 6 anni nel Club Deportivo Thader e dopo un anno entra nella Masia del Barcellona. 
Grande personalità e grinta in campo, bravo in difesa e in attacco, un vero motorino infaticabile, molto competitivo, è capitano per distanza. Lo dimostra ogni volta per come incita i suoi compagni e come interagisce con avversari e coach durante la partita. 
Ottimo controllo palla ambidestro (anche se è destro), ha tempi di gioco da professionista. 

Xavi è un leader nato

Sebbene la U14 del Barca sia composta di grandi piccoli prospetti, Xavi è sicuramente il componente di spicco. Convocato recentemente dal selezionatore olandese dell’U14 per due amichevoli contro il Giappone, Xavi dovrà soprattutto lavorare molto sul fisico (un po’ gracilino) e sulla pressione che gli arriva dall’esterno. 

Xavi con la maglia della nazionale U14 olandese

In una intervista di qualche anno fa, il padre Regillio disse di essere continuamente contattato da procuratori e club e di ricevere scarpe, contratti e soldi. Il Chelsea, soprattutto, sembra non avere occhi che per lui. E lì sì che sono tanti soldi…

Twitter: twitter.com/xsimons10

Condivisioni 217

Commenta