10 cose su Cesc Fàbregas

Condivisioni 29

Nonostante non stia giocando moltissimo nel Chelsea di Conte, Francesc “Cesc” Fàbregas ha raggiunto le 300 presenze in Premier League e si conferma il migliore assist-man del campionato in rapporto ai minuti giocati. Ma questo lo sanno tutti. Proviamo a scoprire qualcosa che forse non tutti sanno sul “Golden Boy” catalano.


1. GLI INIZI
Francesc “Cesc” Fàbregas iniziò a giocare a calcio a 8 anni in una squadra nei pressi di Barcellona nel paese di Matarò (non molto distante dal suo paese di origine Arenys de Mar). Il suo allenatore, el señor Blai, come lo chiamava Cesc, confessò che non faceva giocare mai Cesc contro il FC Barcelona per evitare che il club catalano lo reclutasse. Purtroppo, il suo piano diabolico fallì miseramente perché i dirigenti del Barca lo scovarono e Cesc iniziò a giocare nelle giovanili a 10 anni.


2. GENERACION 87
Fa parte della magnifica “Generacion 87” de La Masia crescendo e giocando con Messi e Piquet.

3. QUASI INTER
A 16 anni decise di lasciare Barcellona e fu molto vicino all’Inter. Piero Ausilio fece la proposta ma Cesc trovò il progetto-Arsenal più convincente.


4.  IL SUO NUMERO
Cesc Fàbregas porta il numero 4 per due motivi. Il primo per la sua data di nascita (4 maggio 1987) e il secondo dovuto al suo idolo: Pep Guardiola.

“Il numero 4 è stato sempre parte della mia vita, il mio numero fortunato. Sono nato il 4, ho vissuto al civico 4 e il mio idolo è Guardiola che indossava quel numero di maglia”.


5. CHE TOUCH!
Cesc indossa Puma evoTouch per cui sono stati definiti i colori (bianco e blu Chelsea) anche nella versione Derby Fever tutta blu che ha usato contro l’Arsenal.

6. I DEBUTTI DA RECORD
Fece il suo debutto con l’Arsenal il 23 ottobre 2003, in una partita di League Cup contro il Rotherham United. Ciò lo portò a diventare il più giovane calciatore dell’Arsenal di sempre ad aver giocato in prima squadra, all’età di 16 anni e 177 giorni. Debuttò in campionato nella stagione 2004–2005, dopo un infortunio a Vieira collezionò quattro presenze consecutive in Premier League. Ricevette ottime critiche per le sue prestazioni, avendo segnato anche un goal nel match vinto 3–0 contro il Blackburn Rovers. Diventò così il più giovane calciatore di sempre nell’Arsenal ad aver segnato in campionato.

7. OH CAPITANO, MIO CAPITANO
I suoi record non si fermano qui. Diventò nel 2008, il capitano più giovane della storia dell’Arsenal, a 21 anni.


8. LA FIGLIA LIA
Alla fine del ritorno dei quarti di finale di Champions League col PSG, nell’aprile del 2013, Cesc Fabregas ha appreso la notizia della nascita della figlia primogenita Lia a cui dedica sempre i suoi gol festeggiandoli facendo una L con il pollice e l’indice della mano destra.


9. MONEY MONEY MONEY
Il suo valore sul mercato è di 35 milioni di euro, mentre l’ingaggio è di poco più di 8 milioni a stagione con un contratto fino al 2019. La clausola rescissoria stabilita dal Barcelona al momento del suo ingaggio nel 2011 era di 200 milioni!! Niente di eccezionale per un 2 volte campione europeo e 1 volta campione del mondo con la propria nazionale. Oltre a questo una marea di titoli, ad eccezione della Champions League, che non ha mai vinto.


10.  IL JET SET
Cesc ha preso confidenza con il mondo dello spettacolo. Ha partecipato a uno show televisivo dedicato a lui nel 2008, in onda su SkySports in UK e ha fatto parte del cast di un b-movie spagnolo “Torrente 4: Letal Crisis” nel 2011 con altri giocatori (Sergio Ramos, Kun Agüero, Gonzalo Higuaín, Álvaro Arbeloa e Raúl Albiol).

[wdi_feed id=”4″]

Condivisioni 29

Commenta